gaac - online


Homepage
Mail

GAAC  1987  51 / III  n. 38 - 57

 
 
DIRITTO NAZIONALE

 

1 Stato - Popolo - Autorità
 

Asilo. Procedura. Consultazione degli atti. Interesse pubblico a mantenere segreti determinati atti. Assunzione delle prove. L'obbligo, per le autorità, di chiarire la qualità di rifugiato non comprende necessariamente il dovere di procedere a un'inchiesta all'estero o a un'audizione di testi (f)..  51.38

Polizia degli stranieri. Domanda del permesso di dimora e di lavoro assortita d'un preavviso favorevole dell'autorità cantonale competente, inoltrata dopo una decisione federale passata in giudicato che nega l'asilo e pronuncia l'allontanamento dalla Svizzera. Esame, da parte del Dipartimento federale di giustizia e polizia in quanto domanda di revisione della decisione d'allontanamento, in base alla legislazione speciale sull'asilo. Irricevibilità per carenza di motivi di revisione, poiché il preavviso cantonale menzionato, in particolare, non costituisce un fatto nuovo (f)  51.39

Procedura amministrativa. Ricorso al Consiglio federale contro una decisione cantonale che fissa una tariffa-quadro in materia d'assicurazione contro le malattie. Ritiro dell'effetto sospensivo nell'ambito del potere d'apprezzamento dell'autorità incaricata dell'istruzione, dopo una ponderazione degli interessi in gioco (conferma della giurisprudenza) (f)  51.40

Personale federale. Responsabilità disciplinare. I terzi toccati dagli atti di funzione non hanno diritto a che una domanda tendente all'apertura di un'inchiesta disciplinare contro il funzionario in causa sia trattata per via di decisione soggetta a ricorso. Esame a titolo di denuncia, nel caso presente, dei motivi di ricorso fatti valere, senza spese di procedura per il ricorrente, non essendo la denuncia arbitraria (t)  51.41

Personale federale. Un ritmo di promozione diverso da dipartimento a dipartimento viola il principio dell'uguaglianza (t)  51.42

 

2 Diritto privato - Procedura civile - Esecuzione
 

Condizioni dell'adozione di un minore da parte di una persona sola. Rapporto tra l'età minima richiesta dell'adottante e la durata minima del rapporto d'affiliazione. Non è in principio conforme al bene del minore prevedere a priori un collocamento di una durata decisamente più lunga del minimo legale, allo scopo di colmare il termine fino a che l'adottante abbia raggiunto l'età richiesta (f)  51.43

Diritto delle persone e successorio. Effetto limitato della dichiarazione scritta detta testamento biologico, dalla quale risulta che il paziente rifiuta qualsiasi misura destinata a prolungare la vita e la sorte alla quale egli destina il proprio cadavere (t)  51.44

Diritti reali e diritto delle obbligazioni. Vendita (con trasferimento) di una giumenta gravida che l'acquirente rende al venditore, dopo tre mesi, insieme al suo puledro perchè essendo zoppa, sarebbe inutilizzabile. Rapporti di proprietà al momento della nascita del puledro. Trasferimento della proprietà all'acquirente, in mancanza di errore essenziale, diritto redibitorio o possibilità di recedere dal contratto (t)  51.45

 

3 Diritto penale - Procedura penale - Esecuzione
 

Buona reputazione. Nessuna definizione di diritto federale del rapporto di moralità e del certificato di buona condotta. La cura di disciplinare forma e contenuto della prova di buona condotta richiesta dal diritto federale in diversi settori è lasciata ai Cantoni (t)  51.46

 

4 Scuola - Scienza - Cultura
 

Formazione universitaria e professionale. Separazione delle competenze tra Confederazione e Cantoni nella regolamentazione del diritto di portare designazioni professionali e titoli accademici in Svizzera. Compendio delle principali disposizioni di diritto federale (t)  51.47

Scuola universitaria. Università private in Svizzera. La possibilità di istituirne è retta dal diritto cantonale. Portata della protezione conferita dal diritto federale alle nozioni di scuola universitaria, accademia, facoltà e professore (t)  51.48

 

6 Finanze
 

Dogane. Sopraddazio riscosso sulle importazioni di formaggio che superano un determinato quantitativo. Liceità di una disposizione d'ordinanza che, in vista dell'adattamento periodico delle quote degli importatori al quantitativo esente da sopraddazio, fissa come criterio le importazioni che essi hanno effettuato contro pagamento di un sopraddazio nel corso dei due anni precedenti. Compatibilità con la libertà di commercio e d'industria, il principio della proporzionalità e gli scopi perseguiti dalla legislazione agricola (t)  51.49

Legge sull'alcool. Portata del divieto della pubblicità per le bevande distillate in e su mezzi pubblici di trasporto. Interpretazione alla luce del testo legale francese, più ampio, che esprime meglio senso e scopo della legge (t)  51.50

 

7 Lavori pubblici - Energia - Trasporti e comunicazioni
 

Circolazione stradale. Divieto, a titolo di prova, del traffico di transito motorizzato attraverso un quartiere cittadino.

Ricevibilità del ricorso al Consiglio federale contro tale divieto di circolare non generale ma limitato che costituisce una misura funzionale in materia di circolazione. Natura riformatrice di questo ricorso.

Competenza delle autorità locali in materia di restrizioni della circolazione sulle strade che, in mancanza di segnaletica corrispondente non sono aperte al traffico di transito generale. Nessuna violazione dell'uguaglianza di diritti, della libertà personale e del diritto federale sulla circolazione stradale dovuta alla prova oggetto di contestazione che persegue obiettivi conformi alla legge (protezione dell'ambiente, pianificazione della circolazione) e si serve, con il divieto della circolazione, di un mezzo appropriato. Proporzionalità dello spostamento atteso del flusso della circolazione (t)  51.51

Radio e televisione. Divieto della pubblicità pagante indiretta alla televisione, secondo la concessione SSR.

Procedura. Competenza, da un canto, del Dipartimento federale dei trasporti, delle comunicazioni e delle energie (DFTCE) per le questioni attinenti alla vigilanza in materia finanziaria e gestionale e, dall'altro canto, dell'Autorità indipendente d'esame dei ricorsi per quanto concerne la formazione, in assoluta indipendenza, dell'opinione e della volontà del pubblico (A).

Emissione televisiva ripresa all'esterno che apporta a un'azienda citata per nome una pubblicità indiretta dovuta agli affissi sulle barriere, a sovraimpressioni sulle magliette dei partecipanti e a un'osservazione fatta a tal proposito dalla presentatrice. Intervento del DFTCE nella procedura sulla vigilanza. Distinzione tra informazione economica e pubblicità. Nozione della pubblicità indiretta. Violazione del divieto della pubblicità pagante indiretta attuata con un contratto che prevede l'assunzione delle spese dell'organizzazione dell'emissione da parte del Comune visitato e che permette per contro a quest'ultimo, sotto il controllo della televisione, di incassare i versamenti di terzi effettuati in relazione all'emissione (B).

Ricorso contro il rilascio di merci quali premi in concorsi e contro la vendita, da parte della radio, degli stessi prodotti che portano impressa la pubblicità in favore della radio. Esame da parte del DFTCE a titolo di denuncia all'autorità di vigilanza. Nessuna violazione della concessione, considerato che tale pubblicità non favorisce alcun interesse di terzi e che la vendita in questione costituisce una fonte lecita di finanziamento (C) (t)..  51.52A,  51.52B,  51.52C

Radio e televisione. Emissioni della radio che forniscono informazioni e riportano pareri di ascoltatori in merito alle relazioni tese tra un avente diritto e la giustizia e ai problemi istituzionali posti da una controversia tra due persone private divenuta un caso particolare. Contestazione della parte avversa in causa che censura la presentazione incompleta e tendenziosa del proprio punto di vista.

Procedura. Legittimazione della parte avversa citata in modo anonimo nell'emissione. Decisione resa dall'Autorità indipendente di ricorso in materia radiotelevisiva nella lingua dell'emissione. Limiti dell'assunzione delle prove.

In merito alla valutazione dell'obiettività di un'emissione è determinante il risultato trasmesso al pubblico. Rispetto dell'obbligo di vigilanza giornalistica nella presentazione dell'oggetto della controversia, che è soltanto occasione ed elemento secondario dell'emissione. Nel caso presente nessun diritto di risposta in occasione della diffusione di pareri degli uditori (t)  51.53

 

9 Economia - Cooperazione tecnica
 

Sorveglianza delle assicurazioni. Distinzione tra la procedura d'autorizzazione che fa seguito a una domanda e la procedura d'accertamento che viene introdotta d'ufficio. Applicabilità della legge sulla procedura amministrativa. Obbligo delle parti di collaborare e mezzi di coercizione amministrativa onde assicurare l'esecuzione di tale obbligo. L'Ufficio federale delle assicurazioni private decide nel caso concreto quali misure debbano essere prese (t)  51.54

 
DIRITTO INTERNAZIONALE

 

0.1 Diritto internazionale pubblico generale
 

Relazioni diplomatiche. Obbligo dello Stato accreditatario di prendere tutte le misure appropriate onde assicurare la pace delle missioni, in caso di manifestazioni davanti alle ambasciate. Queste misure comprendono il mantenimento, da parte delle forze dell'ordine di una distanza minima tra i manifestanti e i locali della missione (f)  51.55

Relazioni diplomatiche. Convenzione di Vienna applicabile per analogia alle missioni permanenti a Ginevra. L'obbligo, previsto dal diritto federale, di scambiare le licenze di condurre straniere contro licenze svizzere è compatibile con l'inviolabilità di tali documenti, garantita dalla Convenzione. Natura della tassa prelevata per lo scambio (f)  51.56

Relazioni consolari. Informazione in caso di morte di un cittadino dello Stato d'invio. Obbligo stretto per le autorità dello Stato di residenza (f)  51.57


 

 

 

Inizio del documento