gaac - online


Homepage
Mail

GAAC  1987  51 / IV  n. 58 - 93

 
 
DIRITTO NAZIONALE

 

1 Stato - Popolo - Autorità
 

Accordi internazionali. Ripartizione delle competenze tra l'Assemblea federale e il Consiglio federale nella procedura di conclusione di un accordo. Categorie di accordi internazionali che non richiedono l'approvazione parlamentare prima della loro ratificazione. Conclusione di accordi internazionali minori da parte del Consiglio federale, con riserva dell'informazione delle Camere federali, che possono richiedere l'applicazione ulteriore della procedura ordinaria d'approvazione. Limiti della subdelega delle competenze relative alla conclusione di accordi internazionali (t + f)  51.58

 

2 Diritto privato - Procedura civile - Esecuzione
 

Protezione dei dati. Valore giuridico dei supporti di dati e d'immagini in diritto privato, penale, amministrativo e procedurale e in materia di esecuzione forzata. Qualificazione dei sistemi di registrazione d'immagini per mezzo di rappresentazioni numeriche dei documenti originali (f)  51.59

 

4 Scuola - Scienza - Cultura
 

Archivio federale. Ricorso al Consiglio federale contro il rifiuto di permettere l'esame di atti, in ragione d'interesse pubblico preponderante della Confederazione di mantenere il segreto oltre il termine d'attesa di 35 anni. Nessun interesse degno di protezione all'edizione di atti archiviati in vista della produzione delle prove in un processo civile pendente davanti a tribunali stranieri, fintanto che non è presentata una domanda d'assistenza giudiziaria internazionale. Proporzionalità del rifiuto d'esame in considerazione della sicurezza dello Stato, della politica di neutralità e dell'economia esterna, i cui interessi sono preminenti nelle circostanze date (t)  51.60

 

6 Finanze
 

Tasse di bollo. Costituzionalità di tassi degressivi sulla negoziazione di titoli di credito. Il principio dell'imposizione secondo la capacità economica non si applica a questa tassa. La degressione proposta è compatibile con i principi della generalità e dell'uguaglianza dell'imposizione (t)  51.61

 

7 Lavori pubblici - Energia - Trasporti e comunicazioni
 

Ferrovie. Trasferimento di un terreno della Confederazione alle FFS per la costruzione di una linea ferroviaria. I dettagli di una tale cessione non sono regolati in una procedura d'espropriazione, ma in un accordo interno. In caso di litigio decide il Consiglio federale (t)  51.62

Aviazione. Ricorso contro l'approvazione di un piano delle zone di sicurezza. Competenza del Consiglio federale in quanto autorità di ricorso. Proporzionalità dell'altezza massima degli edifici fissata nel piano che risponde alle raccomandazioni internazionali concernenti le necessità del traffico aereo in materia di sicurezza, tiene conto della configurazione del suolo ed è vincolata alla rinuncia del detentore dell'aerodromo all'adeguamento o alla soppressione di costruzioni esistenti. Nessun diritto di ricostruire secondo lo stato anteriore (t)  51.63

Aviazione. Zone di rumore dell'aeroporto di Zurigo. Ricorso contro il rifiuto di inserire terreno edificabile in una tale zona. Competenza e potere d'apprezzamento del Consiglio federale in quanto ultima istanza di ricorso. Nozione di prevedibilità dell'esposizione al rumore. La previsione non è una questione d'apprezzamento, ma di fatto, in merito alla quale basta una prova di probabilità. Nel caso, secondo lo sviluppo prevedibile, l'esposizione al rumore futuro si trova al di sotto dei valori di soglia fissati dal diritto federale, nessuna misura di protezione contro il rumore è necessaria (t)  51.64

Telecomunicazioni. Televisione. Ricorso contro un'emissione destinata ai frontalieri impiegati in Ticino.

Procedura. Concorrenza tra il ricorso al giudice civile per l'esercizio del diritto di risposta in materia di protezione della personalità e il ricorso all'Autorità indipendente d'esame dei ricorsi in materia di radiotelevisione.

Condizioni alle quali un'emissione che intenda presentare determinati fatti economici o sociali sotto un angolo critico rispetta il principio dell'obiettività. Violazione dell'obbligo di diligenza giornalistica sanata con la concessione di un diritto di risposta sufficiente nell'ottica della concessione SSR, indipendentemente da un diritto alle riparazione di un torto eventuale secondo il diritto civile (f)  51.65

 

8 Sanità - Lavoro - Sicurezza sociale
 

Polizia delle derrate alimentari. Designazione di provenienza di un vino torchiato in Svizzera, ottenuto da viti prodotte parzialmente nella zona francese di confine di Ginevra (zona franca). E' determinante la protezione dei consumatori contro il rischio del dolo. E' lecito utilizzare una designazione di provenienza indigena concernente una regione di produzione omogenea transfrontaliera, sempre che siano adempite le condizioni ordinarie in materia di qualità. Diritto consuetudinario? (t)  51.66

Assicurazione contro la disoccupazione. E' possibile, nell'ottica del diritto costituzionale sottoporre le indennità per intemperie a una regolamentazione superata e prevedere un obbligo parziale d'assicurarsi? (t)  51.67

 

9 Economia - Cooperazione tecnica
 

Aiuto agli investimenti nelle regioni montane. Entità di un mutuo per una rete di canalizzazioni comunali.

Delimitazione dell'infrastruttura pubblica. Essa non comprende gli allacciamenti privati, situati tra la rete dell'urbanizzazione di dettaglio ed i singoli edifici privati.

Principio del finanziamento completivo. Il finanziamento degli allacciamenti privati dev'essere assicurato mediante una partecipazione propria dei proprietari dei fondi interessati. La concessione di un aiuto federale presuppone il previo esercizio completo, da parte dei Cantoni e dei Comuni, del loro diritto di percepire tasse e contributi per il finanziamento dell'opera (i)  51.68

 
DIRITTO INTERNAZIONALE

 

0.1 Diritto internazionale pubblico generale
 

Pratica relativa alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU)

Estratti dalla giurisprudenza degli organi della convenzione

Art. 3 Divieto della tortura, delle pene e dei trattamenti inumani o degradanti

La CEDU non garantisce alcun diritto di dimora o d'asilo in uno Stato di cui l'interessato non sia cittadino, e per principio essa non regola l'estradizione. Quest'ultima dev'essere tuttavia rifiutata qualora ci siano dei motivi seri di ritenere che un individuo sarebbe sottoposto, nello Stato richiedente, a trattamenti proibiti da questa disposizione. Ciò non è il caso per l'Argentina, che è una democrazia pluralista ed uno Stato di diritto che riconosce i diritti dell'uomo  51.69

Nel caso presente, le affermazioni del richiedente l'asilo relative al suo impegno politico nel Paese d'origine e alla diserzione dall'esercito non permettono di conchiudere seriamente che il suo allontanamento verso questo Paese l'esporrebbe a un trattamento vietato  51.70

Art. 6 Diritto a un processo equo
Art. 6 § 1 Diritto a un processo equo
Campo d'applicazione materiale

Questa disposizione non si applica alla procedura d'asilo  51.71

In una procedura d'arbitrato volontario, la responsabilità dello Stato non pub essere messa in causa dall'agire degli arbitri, a meno che e nella misura in cui le giurisdizioni statali siano state chiamate a intervenire. Nel caso presente la garanzia della celerità valeva soltanto per l'autorità giudiziaria chiamata a pronunciarsi sul ritardo ingiustificato del tribunale arbitrale  51.72

La decisione dell'Ufficio federale di polizia di eseguire una domanda d'assistenza giudiziaria internazionale in materia penale (in casu, trasmissione di documenti e atti confiscati nelle banche) non si pronuncia sulla fondatezza di un'accusa in materia penale e neppure su una contestazione relativa a diritti e doveri di carattere civile  51.73

La convenzione non conferisce un diritto alla riapertura di una procedura civile o penale; ma una procedura riaperta può entrare nel campo d'applicazione dell'articolo 6 CEDU  51.74

Contenuto della garanzia

Carattere equo dell'amministrazione delle prove. E' ammesso utilizzare in un processo penale, fra altri mezzi di prova, la registrazione illegale di una conversazione telefonica? (rapporto della Commissione giunge nel caso presente a una conclusione affermativa)  51.75

Nel caso presente, la designazione di un consigliere legale imposto al richiedente che non ha la facoltà di discernimento necessaria per stare in giudizio, è una restrizione dell'accesso ai tribunali che serve a un'equa amministrazione della giustizia  51.76

Nel caso presente, la garanzia di celerità è stata rispettata dall'autorità giudiziaria chiamata a pronunciarsi sul ritardo ingiustificato del tribunale arbitrale  51.77

Nozione di tribunale indipendente e imparziale

I tribunali militari di divisione, di appello e di cassazione rispondono alle esigenze della convenzione  51.78

Art. 6 § 2 Presunzione d'innocenza

Questa disposizione garantisce a un accusato il diritto d'essere presunto innocente fino a che la sua colpevolezza non sia stata legalmente stabilita. Il fatto che la colpevolezza sia stata stabilita alla conclusione di un processo conforme alla legge è attinente alla nozione di processo equo, di cui al § 1 e non al § 2  51.79

Una decisione d'allontanamento dal Paese, presa dalle autorità di polizia degli stranieri, che si limiti a indicare che l'interessato è oggetto di perseguimento penale in Svizzera non viola la presunzione d'innocenza  51.80

Art. 8 Diritto al rispetto della vita privata e familiare, del domicilio e della corrispondenza

Nozione di vita privata. Questa comprende anche le attività finanziarie di una persona  51.81

Art. 8 § 2 Ingerenza di un'autorità

Nozione d'ingerenza delle autorità necessaria alla prevenzione di atti penali. Essa ricopre nel caso presente la trasmissione, nel quadro dell'assistenza giudiziaria internazionale, di informazioni concernenti le attività finanziarie di una persona anche non indiziata  51.82

L'intercettazione e la confisca di una lettera con la quale un avvocato offre a un detenuto di difenderlo e lo consiglia di far uso del diritto di tacere e nel contempo l'informa sulle conseguenze del diniego di testimoniare è proporzionale allo scopo legittimo perseguito (difesa dell'ordine o prevenzione dei reati penali)? (rapporto della Commissione giunge a una conclusione negativa)  51.83

Art. 9 Diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione

Tale diritto non è violato dalla differenza che esiste tra le sanzioni penali comminate agli obiettori che rifiutano di prestare servizio militare o per motivi diversi da quelli religiosi o morali e quelle comminate agli obiettori che agiscono in ragione di un grave conflitto di coscienza  51.84

Art. 10 Diritto alla libertà d'espressione

Il margine d'apprezzamento riservato agli Stati nel quadro di un regime d'autorizzazioni non li abilita a respingere una domanda in modo manifestamente arbitrario o discriminatorio. Non è arbitrario e neppure discriminatorio il rifiuto di un'autorizzazione per prove locali di radiodiffusione, risultante dalla necessità di operare una scelta politica fra un gran numero di imprese che corrispondono tutte alle esigenze fissate nell'ordinanza  51.85

Art. 12 Diritto di sposarsi e di fondare una famiglia

Il divieto di risposarsi per tre anni, pronunciato dopo un divorzio, viola questa disposizione  51.86

Art. 13 Diritto a un ricorso effettivo davanti a un'istanza nazionale

Perchè questa disposizione sia applicabile occorre che l'individuo che l'invoca possa asserire in maniera plausibile di essere vittima di una violazione di uno dei diritti o libertà garantiti dalla Convenzione  51.87

Il ricorso al Dipartimento federale di giustizia e polizia in materia d'asilo è un ricorso effettivo  51.88

Art. 14 Principio della non discriminazione

Non è discriminatoria la differenza di sanzioni penali comminate agli obiettori di coscienza a seconda che abbiano agito in seguito a un grave conflitto di coscienza o per altri motivi  51.89

Non causa discriminazioni linguistiche, nel caso presente, il rifiuto per prove locali di radiodiffusione che non ha la conseguenza diretta di impedire a una parte considerevole della popolazione interessata di ricevere le emissioni nella lingua materna  51.90

Art. 26 Esaurimento delle vie interne di ricorso

Non esaurimento delle vie di ricorso interne, allorquando la censura di violazione della Convenzione, mancando un'argomentazione sufficiente, non è stata esaminata dal Tribunale federale  51.91

Art. 27 Irricevibilità di un ricorso
Art. 27 § 1 lett. b Identità dei ricorsi

Irricevibilità di un ricorso che è essenzialmente lo stesso di un ricorso esaminato in precedenza e non contiene fatti nuovi  51.92

Art. 36 Regolamento interno della Commissione

Ricorso radiato dai ruoli, mancando un motivo d'interesse generale attinente al rispetto della Convenzione, dopo che il richiedente lo ha ritirato (art. 44 § 1 lett. b del Regolamento interno)  51.93


 

 

 

Inizio del documento