gaac - online


Homepage
Mail

GAAC  1988  52 / IV  n. 53 - 86

 
 
DIRITTO NAZIONALE

 

1 Stato - Popolo - Autorità
 

Assemblea federale. Relazioni tra le sue competenze e quelle del Consiglio federale per quanto concerne la creazione del Cantone del Giura. Portata del diritto di alta sorveglianza. Carattere definitivo delle decisioni del Consiglio federale relative alla sua competenza, risp. incompetenza, ad eccezione di controversie amministrative e conflitti di competenza; in detti casi l'Assemblea federale decide in ultima istanza. Portata del decreto federale di garanzia del 1970(t)  52.53

Asilo. Procedura. Notifica delle decisioni in caso di rappresentanza. Il termine di ricorso decorre dal recapito della decisione al richiedente l'asilo se il suo rappresentante si fa conoscere dall'autorità, a mezzo procura, il giorno stesso in cui è presa la decisione e ne riceve una copia in tempo utile (t)  52.54

 

2 Diritto privato - Procedura civile - Esecuzione
 

Vigilanza delle fondazioni. Scopo di una fondazione. Sono illecite le fondazioni d'impresa con scopo prevalentemente economico; è illecita, per esempio, una fondazione che gestisce un'università privata in quanto impresa commerciale, sempreché dall'atto costitutivo non risulti chiaramente che gli scopi perseguiti sono principalmente ideali (t)  52.55

Vigilanza delle fondazioni. Scopo di una fondazione. Fondazione avente carattere di impresa. Una fondazione può utilizzare il suo patrimonio per la costituzione di una persona giuridica soltanto se l'atto di fondazione lo prevede espressamente. La costituzione di una società anonima a scopo commerciale da parte di una fondazione è ammessa eccezionalmente se l'attività della società anonima serve direttamente alla realizzazione dello scopo ideale della fondazione e non meramente al suo finanziamento (t)  52.56

Vigilanza delle fondazioni. Patrimonio sufficiente quale condizione di validità per la costituzione di una fondazione. Ove la costituzione sia stata prevista con un capitale iniziale ridotto, vanno prodotti documenti dai quali risulti che a costituzione avvenuta si potrà contare seriamente su future elargizioni sufficienti (t)  52.57

Alimenti per i figli. Prescrizione. Il credito per prestazioni alimentari contro un padre moroso che risiede all'estero in luogo sconosciuto non può cadere in prescrizione finché il debitore non può essere convenuto in giudizio oppure escusso in Svizzera (t).  52.58

 

4 Scuola - Scienza - Cultura
 

Promovimento della ricerca. Procedura. Constatazione dei fatti mediante perizia delle domande di sussidi per la ricerca.

Nomina di periti e esame delle perizie da parte del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS). Per la nomina dei periti il FNS non è vincolato a priori da una Lista negativa presentata da un richiedente se non esistono motivi formali di ricusazione; esso deve invece valutare in modo critico e se del caso non prendere in considerazione i pareri dei periti ricusati e ordinare perizie complementari, se appaiono ulteriormente prevenzioni, segnatamente se ne è risultato un influsso negativo sui pareri successivi di altri periti (t)  52.59

 

7 Lavori pubblici - Energia - Trasporti e comunicazioni
 

Navigazione aerea. Ricorso al Dipartimento federale dei trasporti, delle comunicazioni e delle energie dei confinanti dell'aeroporto di Ginevra-Cointrin contro l'autorizzazione concessa a quattro compagnie di navigazione aerea di effettuare movimenti notturni tra le ore 22 e le ore 24.

Procedura. La pubblicazione nel Foglio federale delle decisioni contestate è una forma adeguata di notificazione. Ritiro lecito dell'effetto sospensivo del ricorso.

Non è dato abuso di potere nelle decisioni impugnate che rispettano le condizioni stabilite dall'ordinanza sulla navigazione aerea fissando, secondo criteri giudiziosi, un limite temporale e quantitativo ai voli autorizzati. Valutazione corretta degli interessi economici e di sicurezza della compagnie di navigazione aerea e dell'esigenza di riposo dei confinanti. Non è data violazione delle norme sulla protezione contro l'inquinamento fonico (f)  52.60

 

9 Economia - Cooperazione tecnica
 

Bonifiche fondiarie. Sussidi federali per le bonifiche fondiarie. Considerata la legittimazione a ricorrere delle associazioni per la protezione della natura e del paesaggio, le decisioni relative alla concessione di tali sussidi dovranno d'ora in poi essere notificate al richiedente e alle altre parti per scritto o mediante pubblicazione in un foglio ufficiale (t)  52.61

Foreste. Eleggibilità dei funzionari forestali superiori. Condizioni. Il certificato di eleggibilità può essere rifiutato, nonostante buone qualifiche professionali, per comportamento personale insoddisfacente. Il maestro di tirocinio deve tuttavia motivare dettagliatamente questa censura; di regola, non può tener conto del comportamento fuori delle ore di lavoro (t)  52.62

 
DIRITTO INTERNAZIONALE

 

0.1 Diritto internazionale pubblico generale
 

Pratica relativa alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU)

Estratti dalla giurisprudenza degli organi della convenzione

Art. 6 Diritto a un processo equo
Art. 6 § 1 Diritto a un processo equo
Campo d'applicazione materiale

La controversia relativa al rigetto di una domanda di consultazione del registro fondiario non concerne una pretesa di diritto civile (f)  52.63

Nozione di accusa in materia penale. La garanzia di un processo equo non si applica alla procedura di istanza di revisione di una condanna (f)  52.64

Contenuto della garanzia
Nozione di tribunale indipendente e imparziale

Il giudice adito deve poter esercitare un controllo giurisdizionale integrale sulle questioni di diritto e su quelle di fatto. Questa esigenza non è adempita dalla commissione di polizia giusta la legge vodese del 1969 sulle sentenze municipali (f)  52.65

Equità dei processo

In materia penale. Prova. La CEDU non contiene disposizioni sull'ammissibilità delle prove come tale, materia che è disciplinata dal diritto interno. L'amministrazione delle prove è unicamente un elemento del processo che, nel suo insieme, deve essere equo.
L'utilizzazione della registrazione illegale di una conversazione telefonica come mezzo di prova in un processo penale non costituisce una violazione della CEDU se si considera l'equità del processo nel suo insieme (A).
Pluralità di testimonianze che consentono una condonna equa per violenza carnale (B).
Diniego del tribunale di effettuare una perizia contabile e di ammettere prove complementari che, nella fattispecie, non sminuiscono l'equità del processo (C)(f)  52.66 A,  52.66 B,  52.66 C

Art. 6 § 2 Presunzione d'innocenza

Il commento che un presidente di tribunale ha fatto alla stampa alla fine del processo non può essere inteso nel senso di una rimessa in questione del verdetto della giuria dal punto di vista della presunzione d'innocenza (f)  52.67

Assenza di elementi secondo i quali il giudice adito avrebbe dubitato della colpevolezza dell'interessato, sarebbe stato convinto o avrebbe supposto che aveva commesso i reati incriminati oppure che la prova della sua colpevolezza non era stata addotta dall'accusa (f)  52.68

Il semplice fatto che gli atti del processo penale contengano la registrazione illegale di una conversazione telefonica che rafforza la tesi della colpevolezza dell'imputato non basta per ammettere che la corte criminale ne abbia presunto la colpevolezza prima della condanna (f)  52.69

Art. 6 § 3 Diritti dell'accusato
Art. 6 § 3 lett. a Diritto all'informazione

Informazione sufficiente sul cambiamento della qualificazione giuridica dei fatti da parte della prima istanza nel corso della procedura (f)  52.70

Art. 6 § 3 lett. b Diritto alla preparazione della difesa

Le corti penali hanno il diritto di esigere che la difesa adegui a certe condizioni di forma gli atti di procedura che essa insinua (f)  52.71

Art. 8 Diritto al rispetto della vita privata e familiare, del domicilio e della corrispondenza
Campo d'applicazionemateriale

Nozione di vita privata. Le relazioni sessuali contro pagamento e per mestiere (prostituzione) non rientrano nella vita privata (f)  52.72

Art. 8 § 2 Ingerenza di un'autorità

Ingerenza dell'autorità nel diritto al rispetto della vita familiare giustificata dalla difesa dell'ordine e dalla prevenzione delle infrazioni penali. Straniero coniugato con una svizzera e padre di due figli domiciliati in Svizzera, espulso giustamente dalla Svizzera a causa di una grave infrazione nell'ambito del traffico di stupefacenti (f)  52.73

Ingerenza nel diritto al rispetto della corrispondenza dei detenuti giustificata dalla difesa dell'ordine e dalla prevenzione delle infrazioni penali. Condizione relativa alla necessità dell'ingerenza. Condizione non adempita in caso di sequestro, da parte del procuratore, di una lettera nella quale un avvocato offre il proprio patrocinio a una persona in detenzione provvisoria e le consiglia di far valere il suo diritto al rifiuto di testimoniare (f)  52.74

Art. 10 Diritto alla libertà d'espressione
Portata della garanzia

La libertà di ricevere informazioni non implica il diritto di consultare il registro fondiario da parte di colui che non può giustificare un interesse legittimo (f)  52.75

La libertà d'espressione comprende l'espressione artistica (f)  52.76

Art. 10 § 2 Ingerenza di un'autorità

Tenuto conto del margine d'apprezzamento riservato agli Stati, una multa inflitta per la pubblicazione di dipinti considerati osceni nonché la confisca dei dipinti possono essere considerate provvedimenti necessari alla protezione della morale (f)  52.77

Art. 13 Diritto a un ricorso effettivo davanti a un' instanza nazionale

In materia di intercettazione telefonica, l'insieme di rimedi giuridici di cui la parte in giudizio dispone a livello federale, segnatamente la prassi applicata in questo campo alla denunzia al Dipartimento federale di giustizia e polizia, corrisponde all'esigenza del ricorso effettivo (f)  52.78

Un ricorso effettivo è garantito unicamente alla persona che adduce la violazione di un diritto garantito dalla CEDU. Tale garanzia non si applica alla prostituzione (f)  52.79

Art. 14 Principio della non discriminazione

La discriminazione tra prostituzione omosessuale e eterosessuale stabilita dal codice penale non viola la CEDU (f)  52.80

Art. 19 Organi della convenzione

Potere di cognizione in materia di prove (f)  52.81

Art. 25 Diritto di ricorso individuale

Condizioni di legittimazione. Violazione dei diritti riconosciuti dalla CEDU. Essi non comprendono il diritto alla naturalizzazione (f)  52.82

Art. 26 Termine di ricorso alla fine dell'iter ricorsuale interno

La data di presentazione di un ricorso è quella della prima comunicazione nella quale l'interessato indica le censure che intente muovere. I ritardi nel proseguimento del ricorso sono ammissibili soltanto se si fondano su circostanze vincolate alla fattispecie (f)  52.83

Art. 50 Equa soddisfazione accordata dalla Corte

Incompetenza della corte per esigere da parte dello Stato convenuto la cancellazione di una condanna e la modificazione della sua legislazione. La sentenza della corte lascia allo Stato la scelta dei mezzi giuridici interni per adempiere gli impegni che gli derivano dall'articolo 53 CEDU.

Calcolo di un'indennità per spese e ripetibili (f)  52.84

Art. 64 Riserve
Art. 64 § 1 Limiti delle riserve ammesse

Per «riserva di carattere generale» bisogna intendere una riserva redatta in termini troppo vaghi o troppo generali per poterne valutare il senso e l'esatto campo d'applicazione. È il caso della dichiarazione interpretativa dell'articolo 6 § 1 CEDU, formulata nel 1974 dalla Svizzera (f)  52.85

Art. 64 § 2 Esigenza di un «breve esposto della legge» che giustifica una riserva

Il «breve esposto della legge» costituisce un elemento di prova e un fattore di sicurezza giuridica. Le difficoltà pratiche di allestimento di una lista delle disposizioni in causa non consentono di prescindere dalla condizione esplicita della CEDU (f)  52.86


 

 

 

Inizio del documento