gaac - online


Homepage
Mail

GAAC  1989  53 / IV  n. 54 - 65

 
 
DIRITTO NAZIONALE

 

1 Stato - Popolo - Autorità
 

Rapporti tra diritto internazionale e diritto interno nell'ambito dell'ordine giuridico svizzero. Fondamenti giuridici e conseguenze del primato del diritto internazionale (t+f)  53.54

Integrazione europea e sue ripercussioni sul federalismo svizzero (t + f)  53.55

 
DIRITTO INTERNAZIONALE

 

0.1 Diritto internazionale pubblico generale
 

Pratica relativa alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo (CEDU)

Estratti della giurisprudenza degli organi della convenzione

Diritto a un processo equo.

Art. 6 § 1 CEDU. Campo d'applicazione materiale.

L'istanza d'avvio di una procedura disciplinare contro un giudice istruttore e gli organi di polizia che avevano rispettivamente ordinato ed effettuato perquisizioni al domicilio di una persona non concerne né i diritti né gli obblighi di diritto civile di tale persona né un'accusa di diritto penale contro la stessa (f)  53.56

Diritto a un processo equo.

Art. 6 § 1 CEDU. Durata della procedura. Tribunale indipendente e imparziale.

Litigio in materia di arbitrato, giudicato conformemente alla convenzione (f)  53.57

Diritto a un processo equo.

Art. 6§ 1 e 3 lett. b e d CEDU. Diritti dell'accusato.

Il fatto che un teste riveli la propria qualità di agente di polizia soltanto in occasione dell' udienza in tribunale e che vi conservi l'anonimato non viola di per sé tale disposizione (f)  53.58

Diritto a un processo equo.

Art. 6 § 3 lett. c CEDU. Assistenza di un difensore.

La presente disposizione non garantisce né il diritto di scegliere il difensore d'ufficio che sarà designato dal tribunale, né quello di essere consultato in merito a tale scelta (f)  53.59

Diritto al rispetto del domicilio.

Art. 8 § 2 CEDU. Ingerenza nel diritto al rispetto del domicilio.

Perquisizione domiciliare giustificata (f)  53.60

Libertà d'espressione.

Art. 10 § 2 CEDU. Garanzia dell'autorità del potere giudiziario.

Sanzione disciplinare giustificata (avvertimento) nei confronti di un legale che ha formulato critiche di natura tale da gettare il discredito sulla magistratura (f)  53.61

Statuto dei funzionari e diritti dell'uomo.

Art. 4 CEDU. Divieto del lavoro forzato o obbligatorio.

Tale divieto nulla osta a che una persona che abbia liberamente acceduto alla funzione pubblica e abbia il diritto di dimettersi in qualsiasi momento, sia trasferita in seno all'amministrazione.

Art. 6 § 1 CEDU. Diritto a un processo equo.

Campo d'applicazione materiale. Il diritto di un funzionario di continuare a esercitare le funzioni non è un diritto di carattere civile (conferma della pratica).

Art. 13 CEDU. Diritto a un ricorso effettivo davanti a un'istanza nazionale.

Questa disposizione non può essere interpretata come l'esigenza di un ricorso a livello nazionale per qualsivoglia doglianza ingiustificata che una persona singola può presentare con riferimento alla CEDU.

Art. 14 CEDU. Divieto di discriminazione.

Questa disposizione vieta le discriminazioni soltanto in merito ai diritti protetti dalla CEDU; tale non è il caso se i funzionari fanno valere il diritto a ricorrere davanti a un'istanza indipendente dall'amministrazione nell'ambito di un litigio che concerne la loro funzione (f)  53.62

Divorzio e diritti dell'uomo.

Art. 8 CEDU. Diritto al rispetto della vita familiare. In caso di divorzio, l'eventuale conflitto di interessi che può sorge ne tra i genitori quanto alla custodia dei figli dev'essere risolto tenendo conto dell'interesse primordiale di quest'ultimi (conferma della prassi).

Art. 12 CEDU. Diritto di sposarsi e di fondare una famiglia. La presente disposizione non disciplina le condizioni e l'esercizio del diritto di chiedere il divorzio o la separazione (f)  53.63

Art. 54 CEDU. Controllo dell'esecuzione delle decisioni della corte da parte del Comitato dei Ministri.

A. Risoluzione DH (87) 12 del 25 settembre 1987 (caso Sanchez-Reisse).  53.64 A

B. Risoluzione intermedia DH (89) 9 del 2 marzo 1989 (caso F. contro la Svizzera).  53.64 B

C. Risoluzione DH (89) 12 del 27 aprile 1989 (caso Schönenberger et Durmaz).  53.64 C

D. Risoluzione DH (89) 24 del 19 settembre 1989 (caso Belilos) (f)  53.64 D

Regolamento interno della Commissione europea dei diritti dell'uomo.

Art. 44 § 1 del Regolamento interno. Ricorso stralciato dai ruoli in ragione della dichiarazione esplicita dei ricorrenti giusta la quale non avrebbero più interesse al perseguimento (f)  53.65


 

 

 

Inizio del documento