gaac - online


Homepage
Mail

GAAC  1990  54 / III  n. 36 - 50

 
 
DIRITTO NAZIONALE

 

1 Stato - Popolo - Autorità
 

Controllo e vigilanza del Consiglio federale sulle aziende «parastatali».

Fondamento legale.

Lo svolgimento di compiti pubblici da parte di unità amministrative speciali di diritto pubblico e la delega di compiti pubblici a organismi di diritto privato devono avvenire sempre sulla base di un fondamento legale; principio analogo vale per la partecipazione ad aziende a economia mista.

Facoltà del Consiglio federale.

- Nessun diritto costituzionale di vigilanza e d'intervento, di portata generale e diretta, sugli organismi parastatali; sono determinanti i pertinenti fondamenti legali.

- Dalle rispettive competenze di diritto materiale della Cost. e dell'art. 102 n. 2 Cost. risultano tuttavia diritti minimi in materia di vigilanza (osservazione regolare dello svolgimento dei compiti, diritto di consultazione e informazione, rilascio di istruzioni non vincolanti) nei confronti degli organismi parastatali; per il resto possono essere utilizzati soltanto i mezzi di vigilanza previsti nei pertinenti fondamenti legali.

Controllo delle finanze.

In principio tutti gli organismi parastatali soggiacciono al controllo delle finanze secondo la LCF (t)  54.36

Congedo pagato per la formazione professionale.

- La Confederazione può, giusta gli art. 64 e 34ter cpv. 1 lett. g Cost., disciplinare il congedo perla formazione professionale nell'ambito privato, ma non in quello pubblico cantonale.

- Anche se la Confederazione non disciplina in materia, i Cantoni non possono emanare norme né di diritto privato né di diritto pubblico per l'ambito privato; essi possono soltanto introdurre un congedo pagato per la formazione professionale del personale cantonale e comunale (t)  54.37

Diritti politici di cittadini svizzeri con doppia cittadinanza domiciliati in Svizzera.

Il diritto federale non si oppone all'esercizio di diritti politici all'estero (t)  54.38

Art. 64 PA e art. 8 cpv. 7 O sulle tasse e spese nella procedura amministrativa. Diritto all'indennità in caso di riconsiderazione.

Necessità di un'assistenza giuridica in merito agli elementi concreti di un caso concernente il principio dell'unità familiare al momento dell'attribuzione di un richiedente l'asilo a un Cantone, conformemente agli art. 14a LA e 8 CEDU (t)  54.39

Art. 71 PA. Denunzia al Consiglio federale.

Inammissibilità in materia di tutela, di polizia e di esecuzione delle pene e delle misure (i)  54.40

 

4 Scuola - Scienza - Cultura
 

Politecnico federale di Zurigo (PFZ). Esame d'ammissione al dottorato.

- Una decisione presa dal vicerettore per il dottorato in procedura di ammissione al dottorato può, giusta l'art. 25 R di dottorato PFZ e l'art. 5 O sulla direzione del PFZ, essere impugnata presso il Consiglio dei politecnici.

- In una simile procedura, sono esaminate dal Consiglio dei politecnici soltanto le censure concernenti le note insufficienti.

- Esame limitato dell'adeguatezza di una nota (t)  54.41

 

7 Lavori pubblici - Energia - Trasporti e comunicazioni
 

Art. 3 cpv. 4 LCStr e art. 48 lett. a PA. Legittimazione a ricorrere contro una restrizione della circolazione che provoca uno spostamento del traffico.

Ammessa per il proprietario di una casa plurifamiliare sita lungo la strada toccata dall'aumento del traffico (t)  54.42

Costruzione di una sciovia.

Art. 9, 16, 17 e 18 O sulle sciovie; art. 22 e 24 LPT.

- La costruzione di una sciovia richiede non soltanto l'autorizzazione chiesta dal diritto speciale, ma anche un permesso di costruire ordinario o eccezionale.

- Astrazione fatta da un diritto di veto ristretto della Confederazione, spetta all'autorità cantonale decidere se sono attuate le condizioni delle autorizzazioni.

Art. 9 lett. a O sulle sciovie; art. 3 e 6 LPNP.

- Il fatto che l'impianto di una sciovia tocchi molto in margine un oggetto protetto da un inventario federale è compatibile con l'obbligo di tutelare il più possibile tale oggetto.

- Nessuna necessità, sotto l'aspetto della proporzionalità, di esigere che la linea progettata sia ridimensionata né che una sciovia vicina sia smontata del tutto o in parte (f)  54.43

Art. 37 cpv. 2 LNA e art. 43 cpv. 4 ONA. Autorizzazione per l'esercizio di un aerodromo.

Procedura.

- Competenza del Consiglio federale in ultima istanza allorquando un ricorso contro il rigetto di una domanda volta a limitare un'autorizzazione (revoca parziale) è sostituita nel corso della procedura da un ricorso contro il rinnovo dell'autorizzazione.

- Legittimazione ricorsuale di un Comune.

Pianificazione del territorio.

L'autorizzazione per l'esercizio dell'aerodromo è in casu compatibile con il piano delle zone considerato che non permette nuove misure in materia di costruzione e che le censure concernono in realtà immissioni dannose, materia della protezione dell'ambiente.

Sicurezza aerea.

Esame della pratica da parte del Consiglio federale con il riserbo usuale in ordine alle questioni d'ordine tecnico nei confronti dell'ufficio specializzato in materia. Protezione dell'ambiente.

- La violazione della sfera privata nonché il sentimento di paura e insicurezza dei vicini dell'aerodromo costituiscono immissioni immateriali non pertinenti al settore della protezione dell'ambiente e che soggiacciono all'esame del giudice civile.

- Aggravio fonico conforme ai valori limite legali (f)  54.44

Azienda delle PTT.

Irricevibilità della denunzia e del ricorso amministrativo al Consiglio federale in materia di pagamento delle fatture del telefono (t)  54.45

Procedura di ricorso in materia radiotelevisiva.

Art. 14 lett. a DF AIER. Verifica dell'adempimento dei requisiti legali (modificazione della prassi).

Art. 15 cpv. 2 DF AIER. Contenuto del reclamo.

- Una designazione incompleta, approssimativa o inesatta della trasmissione può essere sufficiente se rende tuttavia possibile un'identificazione della medesima e se è escluso il rischio di confonderla con un'altra produzione.

- Se critica la conformità della presentazione dei fatti, il ricorrente deve fornire indicazioni sufficientemente concrete ed elementi d'informazione plausibili affinché sia possibile un controllo della veridicità rispettivamente della diligenza giornalistica; altrimenti il reclamo è irricevibile (f)  54.46

Televisione. Violazione della concessione in un'emissione con trattenimento e discussione sul tema del sesso.

Art. 4 cpv. 1 Concessione SSR.

Violazione dei sentimenti religiosi dovuta a circostanze e alla moderazione inadeguate della presentazione di tesi provocatorie in merito alla morale sessuale della Chiesa cattolica (t)  54.47

Televisione. Tavola rotonda concernente i pareri suscitati all'estero dalla commemorazione svizzera del 50° anniversario della mobilitazione.

Art. 4 cpv. 1 Concessione SSR.

Gli interessi del Paese e l'unione nazionale non sono pregiudicati dalle prese di posizione critiche nei riguardi dell'atteggiamento della Svizzera durante gli anni di guerra e del genere della commemorazione.

Art. 4 cpv. 2 Concessione SSR.

- Composizione adeguata della tavola rotonda e presentazione lecita di parecchie opinioni critiche su un soggetto controverso di politica interna visto dall'estero, alle quali risponde un politico svizzero.

- Limite dell'obbligo di una presentazione fedele in funzione del tema di un'emissione (t)  54.48

Art. 4 cpv. 2 Concessione SSR. Obbligo di esprimere in modo adeguato la molteplicità delle opinioni.

Criteri ammissibili di valutazione della relazione sui partiti politici in un'emissione d'attualità quotidiana (t)  54.49

 

9 Economia - Cooperazione tecnica
 

Art. 15 e 18 LIM. Sussidiarietà dell'aiuto federale.

Rifiuto di un sussidio per una canalizzazione d'acqua depurata, in considerazione della capacità finanziaria del Comune e dell'importanza minima dell'aiuto richiesto (f)  54.50


 

 

 

Inizio del documento