gaac - online


Homepage
Mail

GAAC  1993  57 / II  n. 14 - 27

 
 
DIRITTO NAZIONALE

 

1 Stato - Popolo - Autorità
 

Polizia degli stranieri. Allontanamento di stranieri indesiderabili.

Art. 12 cpv. 3 LDDS. Art. 17 cpv. 2 ODDS. Estensione a tutta la Svizzera di una decisione cantonale d'allontanamento.

- Potere d'esame dell'autorità federale.

- Condizioni alle quali è subordinata la possibilità dello straniero di chiedere un permesso in un altro Cantone non soddisfatte nel caso presente.

Art. 13 LDDS. Art. 8 § 1 CEDU. Divieto d'entrata in Svizzera.

- Nozione giuridica indeterminata di straniero indesiderabile.

- Nelle circostanze presenti, la misura non lede il diritto dell'interessato di poter curare relazioni familiari con i figli in funzione del diritto di visita fissato in una sentenza di divorzio (f)..  57.14

Polizia degli stranieri, asilo. Permesso di domicilio, liberazione dal controllo federale.

Art. 28 LA. Soggiorno da prendere in considerazione.

Il soggiorno trascorso in Svizzera giusta l'articolo 19 LA è di natura temporanea; gli anni trascorsi sotto questo titolo sono computati sulla durata da cui dipende l'ottenimento di un permesso di domicilio per i rifugiati riconosciuti, ma non per i richiedenti l'asilo la cui domanda sia stata respinta o la cui procedura non sia stata portata a termine (f)  57.15

Art. 63 e 64 PA. Art. 72 PC. Spese di una procedura di ricorso diventata senz'oggetto a motivo della rinuncia all'autorizzazione impugnata e concernente un aerodromo per elicotteri.

Una modificazione dello stato delle cose, che ha influito sulle probabilità del processo, verso la fine della procedura ricorsuale giustifica che siano rimesse le spese processuali e che le spese ripetibili non siano poste a carico né della titolare dell'autorizzazione, che non ha in nessun modo partecipato alla procedura di ricorso, né dell'autorità inferiore (t)  57.16

Personale federale. Criteri per fissare il salario dei quadri.

Art. 4 Cost. Principio della parità di trattamento e divieto dell'arbitrio.

- Non è tenuto conto soltanto della posizione gerarchica, ma anche dell'anzianità di servizio, dell'esperienza professionale e dell'età (A)  57.17 A

- Motivi fondati di una prassi secondo cui i quadri che salgono internamente la scala gerarchica rivestono la carica superiore dapprima a titolo temporaneo senza adeguamento del salario, allorché non è sempre previsto un periodo d'attesa per le nuove forze dirigenziali che entrano al servizio della Confederazione (B) (t)  57.17 B

 

2 Diritto privato - Procedura civile - Esecuzione
 

Protezione dei dati. Gestione di indirizzi privati di donatori potenziali o reali selezionati per una pubblicità diretta su incarico di organizzazioni caritative o filantropiche.

- Condizioni alle quali è lecito questo trattamento di profili di personalità su incarico ed eventuale comunicazione a terzi (art. 3 lett. d, art. 4, 12 cpv. 2 lett. c e art. 14 LPD).

- Obbligo di garantire il diritto d'accesso alle persone interessate, di notificare la collezione e di garantire la sicurezza dei dati (art. 7, 8 e 11 cpv. 3 LPD) (f)  57.18

 

5 Difesa nazionale
 

Esenzione dal servizio militare di ecclesiastici.

Art. 6 lett. c O concernente l'esenzione dal servizio militare.

- L'atto, con cui l'Ufficio federale dell'aiutantura stabilisce che i membri di un'associazione non possono più essere considerati religiosi appartenenti alla Chiesa cattolica-romana e che pertanto non vi è più diritto all'esenzione e devono essere annullate le vigenti esenzioni dal servizio, non è una decisione impugnabile (art. 5 PA).

- Conformemente allo scopo legale, l'esenzione dal servizio non può essere accordata se, sul piano dogmatico, fra le persone in questione e la Chiesa cattolica sussistono divergenze d'opinione fondamentali (t)  57.19

 

6 Finanze
 

Art. 12 LTB. Art. 17 cpv. 1 OTB. Condizioni per il condono della tassa di bollo d'emissione in occasione di un risanamento.

Questo concetto di risanamento è più ristretto di quello in uso nel linguaggio economico e in altri ambiti del diritto: presuppone una riduzione del capitale, la rinuncia degli azionisti a crediti o a contributi a fondo perduto così che una semplice rivalorizzazione di un immobile non è sufficiente (t)  57.20

 

7 Lavori pubblici - Energia - Trasporti e comunicazioni
 

Concessione per il risanamento e l'ampliamento della centrale idroelettrica d'Oeschibach. Procedura di ricorso.

A. Ricorso di un proprietario d'albergo.

Art. 62 cpv. 4 PA. Ammissione della modificazione della motivazione, ma non delle domande di ricorso durante la procedura di ricorso (consid. 2.c).

Art. 48 lett. a PA. Nessuna legittimazione per censure in merito alla vista di cui gode l'albergo, poiché non pregiudicata, nonché in merito alla protezione delle acque, del paesaggio e dell'ambiente, dacché il ricorrente, al riguardo, non ha interessi superiori a quelli di un qualsiasi cittadino del Comune (consid. 3).

Art. 24 LPT. Censure concernenti l'ubicazione della centrale d'esercizio progettata nel nucleo del paese devono essere presentate nel quadro della procedura d'autorizzazione edilizia riservata nell'atto di concessione (consid. 4)  57.21 A

B. Ricorso di un'organizzazione di protezione del paesaggio.

Art. 55 LPA. Art. 12 LPN.

- Un'associazione non è legittimata a ricorrere al Consiglio federale, come anche al Tribunale federale, se non ha precedentemente partecipato alla procedura cantonale; in casu, essa avrebbe dovuto seguire l'unica possibilità offerta dal diritto bernese in materia di concessione, vale a dire l'opposizione contro il progetto depositato pubblicamente e pubblicato (consid. 2; nuova prassi).

- Poiché l'avviso pubblicato conteneva tutte le informazioni necessarie, la ricorrente non era impedita, se non per sua colpa, di partecipare sin dall'inizio alla procedura (consid. 3).

- Il principio della tutela della buona fede non è violato dal fatto che la LPA è applicata senza restrizione sin dall'entrata in vigore e modifica corrispondentemente la base della legittimazione ricorsuale (consid. 4) (t)  57.21 B

Art. 3 cpv. 4 LCStr. Art. 66 PA. Condizioni per la revisione di una decisione del ricorso presa dal Consiglio federale.

A. Istanza dell'autorità cantonale di ricorso.

- L'autorità inferiore, che non ha qualità di parte, non è autorizzata a chiedere la revisione di una decisione del Consiglio federale che, su ricorso, annulla la decisione della medesima.

- Le constatazioni e i mezzi di prova che l'autorità inferiore raccoglie nel quadro della procedura ricorsuale ordinaria, dopo aver presentato la risposta ma prima della decisione del Consiglio federale, devono essere invocati in un ulteriore scambio di scritti e non legittimano una revisione successiva  57.22 A

B. Istanza di terzi.

- Le persone interessate che non erano parti in una procedura ricorsuale non possono chiedere successivamente una revisione, ma proporre che abbia a disporre l'autorità che ha deciso per prima.

- Limiti entro i quali, nella procedura ordinaria ricorsuale relativa a decisioni generali di circolazione stradale, il Consiglio federale è obbligato a dare comunicazione di un ricorso, oltre che alle parti, anche agli altri interessati e a invitarli a dare una risposta (art. 57 PA) (t)  57.22 B

Rilascio di una concessione II per automobili a una scuola cantonale per uno scuolabus.

Art. 11 O sulle concessioni per automobili.

- Ammissibilità del ricorso di un'impresa di automobili, titolare di una concessione I per la medesima tratta, che ha ritirato un'offerta per lo scuolabus.

- In casu, le censure concernenti questioni sulla libertà per gli studenti del Cantone di frequentare scuole medie di altri Cantoni, sull'orario delle FFS e sull'orario scolastico della scuola cantonale sono irrilevanti (t)  57.23

 

8 Sanità - Lavoro - Sicurezza sociale
 

Limitazione dell'effettivo degli stranieri. Studenti.

Art. 16 LDDS. Considerazione degli interessi generali del Paese nella pratica.

Art. 32 lett. f OLS. Diniego di un permesso poiché la partenza dalla Svizzera al termine del soggiorno, dopo la conclusione degli studi previsti, non risulta garantita, nonostante una dichiarazione scritta (f)  57.24

Assistenza agli Svizzeri all'estero.

Art. 5 e 6 LASE.

- E' iniquo e non corrisponde all'idea su cui si fonda la legge negare un sostegno finanziario a una persona con doppia cittadinanza, la cui cittadinanza svizzera non si esaurisce in un semplice formalismo e che a causa di invalidità dovuta a un incidente è venuta a trovarsi in una situazione di gravi difficoltà.

- Un aiuto duraturo non è a priori escluso. Un siffatto aiuto si giustifica nel caso in questione, in considerazione della diretta e stretta connessione con il valore intrinseco della dignità umana nonché con la valutazione nel quadro della ponderazione degli interessi (t)  57.25

 

9 Economia - Cooperazione tecnica
 

Aiuto agli investimenti nelle regioni montane.

Art. 3 lett. a e art. 4 LIM. Art. 2 OIM. Rifiuto per una condotta dell'acqua verso una piscicoltura, gestita da un'associazione di pescatori dilettanti, considerato che il progetto, benché consenta sussidiariamente di salvaguardare la natura mediante ripopolamento delle acque, serve preponderantemente all'interesse privato di un numero ristretto di persone (f)  57.26

Procedura d'ammissione di un fondo nel catasto viticolo.

- Il lavoro di ricerca micro-cimatologica allo scopo di sciogliere i dubbi, in un caso limite, circa l'idoneità incontestabile di un fondo non incombe all'autorità di ricorso, ma al richiedente (art. 12 PA).

- Nessuna violazione della libertà di commercio e d'industria.

- L'origine romanda o vallesana dei membri della commissione peritale che esamina una domanda proveniente dalla Svizzera tedesca non costituisce per se stessa un motivo di ricusazione (art. 10 lett. d. PA) (t)  57.27


 

 

 

Inizio del documento